Registrazione | Login
 
martedì 25 aprile 2017
Storia * LA PIAZZA
     
 
   La Piazza Riduci

Piazza Pertini Montaretto

 
 
     
     
 
   Le Foto Riduci
 
 
     
     
   
 
     
     
 

 
 
     
     
 
11 Agosto 2009

Intitolazione Piazza a Sandro Pertini




Per vedere alcune foto dell'evento clicca qui. Foto di Mina Bagnasco




«Le mie vacanze in Liguria»

di Claudio Burlando




Ebbene sì, dopo averla girata in lungo e in largo con i tempi stretti
del lavoro, quest’estate mi sono finalmente concesso due settimane di
pausa per godermi la Liguria con calma. Era un po’ di tempo che
desideravo farlo, e anche se non sono mancati gli appuntamenti di
lavoro, sono davvero soddisfatto.

Una settimana a Levante ed una settimana a Ponente: Cinque Terre e
Spotorno. È stato bello ritrovare la vicinanza con la gente, soprattutto
in un anno come questo, uno dei più difficili – economicamente parlando
– dal dopoguerra.

Sono tante le cose che ho visto che mi piacerebbe raccontarvi. Penso ad
esempio alla straordinaria operazione di recupero e di rilancio delle
Cinque Terre, grazie al lavoro di Franco Bonanini, presidente e anima
del Parco Nazionale. Un’esperienza che ha dimostrato almeno due cose:
innanzitutto che sviluppo e ambiente non sono necessariamente in
contrapposizione, anzi, che ci può essere il massimo di salvaguardia ed
il massimo di sviluppo turistico. E poi che la Liguria è un bene
“vendibile” tutto l’anno e non solo nei due mesi estivi: in questo le
Cinque Terre sono il primo esempio regionale di turismo
destagionalizzato. Un risultato a cui tutta la regione può ambire,
grazie alla grande varietà di offerta turistica che possiamo mettere in
campo, dal mare ai monti, dalla cultura al trekking.

Fra gli appuntamenti che ricordo con
piacere,
la consegna delle Cinque Vele alle Cinque Terre da
parte della Goletta Verde, un riconoscimento importante. E poi la
partecipazione alla Torta dei Fieschi a Cogorno, e
l’intitolazione a Sandro Pertini della piazza di Montaretto,
un’incantevole frazione di Bonassola.


Negli intermezzi di lavoro ho fatto un sopralluogo nella zona dove
partirà la Funivia che collegherà Cinque Terre e Val di Vara, due
eccellenze che la Liguria può vantare. In futuro questo mezzo allaccerà
la zona turistica del Parco alla Valle biologica, permettendo all’overflow
delle Cinque Terre di “tracimare” in Val di Vara e scoprire il turismo
ambientale.

Dulcis in fundo, è il caso di dirlo, la visita alla fabbrica di
caramelle nella nuova sede del Parco a Manarola: fanno delle deliziose
gelée al limone, un nuovo prodotto che va a far compagnia a tanti altri,
dalla cosmesi al pesto, alla Lemonita, lo sciroppo di limone anch’esso
ricavato da terre un tempo incolte ed oggi recuperate. Tutte attività
che danno lavoro a circa 250 persone.

La settimana successiva ho fatto invece base a Spotorno. È stata
l’occasione di testare di persona come l’allaccio della zona del
finalese al depuratore di Savona – attivo da quest’estate – abbia
portato ad un miglioramento evidente della qualità dell’acqua.

Ho visitato la Lega Navale di Spotorno, un ente no-profit che insegna ai
bambini ad andar per mare che era stato pesantemente danneggiato
dall’alluvione e che come Regione abbiamo contribuito a riparare.

Sono stato ad Andora, a Noli, a Cervo al Festival della Musica Classica
– una serata suggestiva, con un concerto di un gruppo ungherese
bravissimo in una location magnifica.

Sono stati giorni, come dicevo, in cui ho avuto la possibilità di
parlare con la gente con maggior calma. Quando giravo da solo in molti
mi hanno fermato, per capire, per chiedere. Questo periodo difficile ha
fatto temere che ci potesse essere un tracollo dell’economia nazionale e
di conseguenza del turismo. Francamente, ho trovato uomini e donne certo
preoccupati ma tutto sommato anche confortati da risultati estivi
migliori rispetto alle attese: forse perché la crisi ha permesso di
riscoprire la “filiera corta”, se mi passate il termine; invece di
partire per lidi lontani si è preferito andare vicino, in Riviera.
Tant’è che nella seconda parte dell’anno si è in parte recuperato quello
che si era perso nella prima, facendo una politica dei prezzi saggia,
inventandosi nuove offerte.

Ho insomma ancora una volta toccato con mano quella tipica
consapevolezza ligure per la quale solo rimboccandosi le maniche
arrivano i risultati.

Un segnale molto positivo.


dal blog di Claudio Burlando

 
 
     
     
 
   Chi era Sandro Pertini Riduci
 
 
     
     
 
   Le Foto Riduci
PIAZZA SANDRO PERTINI
PIAZZA SANDRO PERTINI
PIAZZA SANDRO PERTINI
PIAZZA SANDRO PERTINI
PIAZZA SANDRO PERTINI
PIAZZA SANDRO PERTINI
PIAZZA SANDRO PERTINI
PIAZZA SANDRO PERTINI
PIAZZA SANDRO PERTINI
PIAZZA SANDRO PERTINI
PIAZZA SANDRO PERTINI
PIAZZA SANDRO PERTINI
PIAZZA SANDRO PERTINI
PIAZZA SANDRO PERTINI
PIAZZA SANDRO PERTINI
PIAZZA SANDRO PERTINI
PhotoAlbum - Aruba.it
 
 
     
     
 
   Presidente Riduci

Elezione di Sandro Pertini

 
 
     
     
   
 
     
     
 

 
 
     
 

Dichiarazione per la Privacy | Condizioni d'Uso
Home |  Dove |  Foto |  Storia |  Video TV |  Meteo |  Lenticchia |  Vota
Montaretto.com - Federico Chiono - Copyright (c) 2000-2006